Il sito di Francesco Pintus e della sua vecchia casa in via Bonanno 24 a Pisa: le sue foto, la sua casa e i suoi blog.
viabonanno24 via bonanno 24 pisa francesco pintus cagliari viabonanno bonanno24 burraco pisa francesco pintus pisa http://www.viabonanno24.it
Mappa del sito
ligne
ligne
ligne
ligne
ligne
ligne
ligne
ligne
ligne
ligne
ligne
ligne
ligne
ligne
ligne
ligne

Una foto random
dalla gallery
ligne

Fabio, Francesco e Claudia
(dall'album di Francesco:
Estate 2007 - Cagliari)



Area riservata
ligne

E cosa potrei fare "da grande"?

Ho provato a sottoporre tutte le domande e i dubbi sul mio futuro e sui possibili spocchi di questa specializzazione in una mailing list dedicata all'argomento. Ho ricevuto tante risposte e le riporto qui (in grassetto la domanda originaria, di seguito le varie risposte ricevute da persone diverse) perché credo che possano chiarire le difficoltà e le eventuali prospettive della Computer Forensics meglio di qualsiasi discorso che potrei farvi io, da ignorante del settore quale sono.


Innanzitutto una domanda semplice e diretta: perché cominciare ad occuparsi di Computer Forensics e come farlo?

Perchè cominciare? Per passione, credo sia l'unica ragione. Se sei solo animato dal senso di giustizia troverai magari più valida soddisfazione lavorando per la strada in divisa. Se oltre a ciò, provi curiosità anche per gli 1 e 0 e per i mille modi in cui li si può gestirli, allora forse la Digital Forensics fa per te.
Come cominciare? Qui è più complesso. I corsi sono utili, ti sciolgono dubbi pratici, ti permettono di fare magari esercizio, io almeno li ho trovati tali. Senza contare che rappresentano la possibilità di scambiare esperienza con chi magari già pratica a livelli diversi. Pensare di partecipare ad un corso a digiuno della materia è, secondo me, da suicida. Ti si riempe la testa con una marea di nozioni, un gran minestrone che rischieresti di non sorbire, di perdere. Riguardo alla possibilità di affiancarsi a professionisti consolidati... personalmente ho i miei dubbi. Credo che la trasmissione del know-how, delle metodologie di lavoro, non sia prevista nei confronti dei non facenti parti di un'azienda. Si tratta pur sempre di investire in formazione, chi investirebbe a perdere? Si fa giustamente formazione a pagamento. È corretto che un professionista venga pagato per trasmettere ciò che ha appreso in anni di lavoro, studio e sudore. Si fa formazione gratuita verso i dipendenti ma non scordiamo che le aziende che ti assumono e investono in te credendo nella tua passione e nella tua voglia di imparare esistono forse nei film. Quindi non reputo realistico questo scenario.

Innanzitutto bisogna dire che questo tipo di mestiere è per molti un mestiere alquanto maledetto: ti deve piacere. Molto. Gli aggiornamenti non terminano mai, gli orari sono spesso e volentieri massacranti (scadenze impossibili) e lavorare solo per lo stato (ovvero fare CTU) certamente non ti farà ricco. Perché allora dovresti farlo? Perché ti piace ed ogni tanto ti da qualche soddisfazione! Inoltre con il tempo e soprattutto grazie alla professionalità dimostrata verrai chiamato anche per altri lavori più interessanti e soprattutto più remunerativi dai privati (mi riferisco alle CTP). Nessuno ti impedisce di lavorare solo per i privati ma in qualche modo ti vorrai far conoscere? Esistono comunque anche diverse aziende che operano nel settore: ne vale la pena? Io sono sempre convinto di sì. Qualcuna è seria e rispetta la "risorsa umana", qualche altra la spreme come un limone eliminandola quando non serve più. Come in qualsiasi altro campo.

Questo è un lavoro molto particolare, non si arriva a fare il consulente della Procura per concorso o perché si viene valutato come uno dei migliori degli iscritti all'albo. Se non si è mai fatto questo lavoro, bisogna affidarsi alla fortuna, e cioé iscriversi all'albo ed aspettare di essere chiamati. Oppure provare a partire dalle cose più semplici, o dai lavori più richiesti, giusto per farsi conoscere nell'ambiente.

Proponiti per uno stage presso una delle aziende che fanno CF, ce ne sono 3-4 in Italia ben note.


Leggo spesso nei curriculum di alcuni lavoratori del settore la frase "ha collaborato con le forze dell'ordine". Mi spiegate come avviene questa collaborazione? Io pensavo che le forze dell'ordine, quali polizia o carabinieri, avessero già il loro "settore informatico" (rispettivamente la Polizia postale o scientifica e i RIS): capita che non sia sufficiente il lavoro svolto da questi reparti ma che si rivolgano a terzi?

Sì, capita; la maggior parte delle volte per sopperire a carenze strutturali proprie dei reparti che svolgono attività investigativa, che non sono adeguatamente supportati (ma soprattutto, formati e aggiornati nello specifico settore).


Voi che conoscete bene il settore potete dirmi quali sono le eventuali possibilità lavorative? Oltre a CTU (consulente tecnico d'ufficio), CTP (consulente tecnico di parte), carabiniere nei RIS o poliziotto nella polizia scientifica c'è altro? Le società di consulenza informatica che operano in questo settore in concreto cosa fanno? E' possibile/auspicabile entrare in una società simile? E poi cosa si fa in pratica? Consulenze? Investigazioni informatiche per privati?

Le possibilità sono infinite e sono ancora convinto che il boom non ci sia ancora stato. Arriverà a brevissimo ma l'escalation è positiva. Certo, come dico sempre, le CTU si fanno per fama. Per vivere e guadagnare ci sono le perizie di parte (o CTP), il controspionaggio industriale ecc. ecc. Oltre a CTU, CTP, carabiniere o poliziotto c'è il consulente, come in tutti i campi. E' un tipo ben vestito che nel 90% dei casi spara ovvietà ma, in alcuni fortunati casi, può essere competente e quindi utile. Le società di consulenza fanno: CTU (tante), CTP (meno ma molto meglio pagate), investigazioni informatiche (poche ma buone), collaborazioni, convegni, ricerca, ecc.

Per quanto riguarda l'idea di arruolarsi nelle forze dell'ordine fossi in te non confiderei gli organi istituzionali come opzioni disponibili: prima devi arruolarti (Polizia, Carabinieri o Guarda di Finanza che sia ) e FORSE, se hai fortuna, un giorno potresti occuparti di questa materia.

Come organi privati c'è solo l'imbarazzo della scelta: le prime che mi vengono in mente sono le Poste Italiane. Non stanno messe male quanto a organismi di contrasto alle truffe, al phishing, ecc. e soprattutto hanno fondi e personale addestrato (che il pubblico non sempre ha).


Si guadagna bene svolgendo le attività legate all'Informatica Forense?

Considera che lavorare come CTU o ausiliario di Polizia Giudiziaria ha un rendimento di 4,25 euro all'ora (se nn ricordo male), su un caso puoi anche lavorare parecchie ore ed addossandoti responsabilità grandissime per guadagnare quello che si guadagna facendo un sitarello web in poche ore. Lavorando invece come CTP o recupero dati puoi fare le tue parcelle... ma quanti clienti devi avere? Tanti! Prova a chiedere ad amici avvocati quante volte hanno avuto bisogno di una CTP informatica.

Molto dipende anche da dove vivi o dove scegli di andare a svolgere la professione. Qui al sud, al massimo puoi aspirare a installare antivirus per Windows e se ti va bene un firewall per windows per lo studio legale di turno.
Se ci scappa una security audit e chiedi un compenso adeguato alle tue competenze... ti ridono in faccia sostenendo che chiedi troppo (eppure un idraulico prende in nero 60 euro all'ora... ma non crea alcuno "scandalo"!). Quindi, a meno che non sei "bene introdotto" nei salotti giusti, difficilmente riesci ad ottenere incarichi di CF.


Si può guadagnare abbastanza lavorando solo nell'ambito della Computer Forensics?

Da quello che so io, molti fanno altri lavori per campare però ci sono anche quelli che fanno solo CF. Come fanno? Probabilmente hanno moltissimi agganci, realizzati nel tempo, con l'esperienza, magari facendo altri lavori, con la bravura, agganci con aziende grosse, con PM, con le forze di polizia, con tanti avvocati, investigatori privati, ecc. In conclusione, relativamente alla Computer Forensics, c'è chi ci campa e c'è chi arrotonda. Dipende dalle tue capacità, dal luogo dove intendi lavorare, dagli agganci che hai e anche dalla fortuna. Comunque in generale sono pochi gli specialisti di CF che fanno solo quello.

Concordo: per quanto mi riguarda io non credo che potrei fare SOLO CF, anche perchè qui in Piemonte non ho ancora sentito nessuna azienda (se mi sbaglio ditemelo)! Sarebbe anche bello buttarsi aprendo un azienda ma dalle mie parti non è un mercato che "tira".... la gran parte delle persone con cui parlo nemmeno sa cos'è la CF.

Vai al blog per lasciare i tuoi commenti sull'argomento

Scopri i libri che ho letto sull'argomento (ma non solo)

Torna alla pagina precedente

Torna alla sezione precedente

Torna alla homepage

HAUT DE PAGE

www.francescopintus.it viabonanno24 via bonanno 24 pisa francesco pintus cagliari viabonanno bonanno24 burraco pisa francesco pintus pisa http://www.viabonanno24.it
Copyright © Francesco Pintus. Tutti i diritti riservati. Design di Francesco Pintus, Muggio e DJI per Kitgrafik.com